Home Eventi e News Insights 2019 Le sei ragioni per eseguire il backup di Office 365

Insights

Le sei ragioni per eseguire il backup di Office 365

Pubblicato il 16.09.2019

Accedere ai sistemi o disporre dei dati?

Per moltissime persone, accedere ad Office 365 e trovare le proprie mail o documenti è diventata una cosa scontata, una certezza. E’ vero, raramente a qualcuno è potuto succedere di non essere riuscito a entrare nel sistema ma nel giro di pochi minuti tutto si è sistemato e i dati erano ancora lì, al loro posto. 

Con il tempo questi utenti si sono convinti che Microsoft esegue il backup dei dati per conto loro ma la realtà è ben diversa: l’obiettivo di Microsoft è infatti quello di garantire la continuità di servizio delle infrastrutture attraverso la geo-ridondanza dei sistemi ma la responsabilità dei dati è demandata al cliente e tra queste, il backup riveste il ruolo più importante.

Le sei ragioni per cui è importante fare un backup di Office 365

N.1 Cancellazione accidentale

Microsoft Office 365 è una piattaforma Software as a Service (SaaS) robusta e funzionale e integra alcune caratteristiche che proteggono i file e le mail dalle cancellazioni accidentali. Tuttavia questi sistemi conservano i dati per un periodo di tempo limitato –tra i 30 e i 93 giorni* - trascorso il quale i dati vengono definitivamente eliminati e la probabilità di non accorgersi per tempo di una cancellazione è molto alta. 

N.2 Confusione e lacune nella policy di retention
Office 365 ha delle policy di backup e retention che possono evitare perdite di dati occasionali, ma non sostituiscono una soluzione di backup completa: ad esempio, i point-in-time degli elementi della casella di posta non rientrano nell’ambito d’azione di Microsoft. Una soluzione di backup per Office 365 permette invece di ricostruire anche puntualmente i dati da archivi a breve o lungo termine.

N.3 Minacce interne
Nessun sistema ha modo di distinguere cancellazioni involontarie da azioni consapevoli: i dati possono essere intenzionalmente cancellati o manomessi da collaboratori infedeli oppure infettati inconsapevolmente da virus attraverso file caricati dal personale interno all’azienda.

N.4 Minacce esterne
La reputazione aziendale, la privacy e la sicurezza dei dati sono state spesso danneggiate da malware e virus e ransomware e hanno creato gravi danni ad aziende di tutto il mondo. Eseguire in modo regolare i backup permette di recuperare l’operatività in modo facile e rapido.

N.5 Requisiti legali e di conformità
Può accadere che si renda necessario recuperare mail o altri tipi di file per rispondere ad azioni legali e se questi dati sono stati volontariamente o meno cancellati e non si dispone di un backup, diventa davvero complesso affrontare le controversie.

N.6 Gestione di distribuzioni e migrazioni di e-mail ibride a Office 365
Le fasi di migrazione sono spesso attività delicate e richiedono un periodo di transizione in cui sistemi On Premise e Office 365 convivono per avere una maggiore flessibilità. Il corretto utilizzo del backup di Office 365 agevola le implementazioni di sistemi di posta ibridi trattando in modo uniforme i dati di Exchange e rendendo ininfluente la posizione di origine.

Sei interessato?

Ti invitiamo ad approfondire la questione leggendo il documento realizzato da Veeam, partner di Tinext Managed Cloud Services per le soluzioni di backup tra cui Backup per Office 365: individuerai lacune della sicurezza di cui magari non ti sei accorto prima.

Se hai già adottato per la tua azienda Microsoft Office 365, è il momento per trovare una soluzione di backup che ti offra l’accesso e il controllo completo dei tuoi dati e ti consenta di evitare i rischi della loro perdita.

Resta aggiornato sulle novità del mondo Digital

Insights

Scopri di più